Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookie.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare su "Maggiori informazioni"

formazione insegnanti

corsi di yoga

yoga individuale

meditazione

meditazione interattiva

Contatti

I puristi scoraggiano di mescolare le tradizioni, ma la ricerca rivela che le origini di una delle pratiche indiane odierne più popolari non sono così chiare.

di Matthew Gindin, uscito su Trycicle, autunno 2019.

Gli incontri di meditazione si tengono il mercoledì alle ore 20.00, a partire dal 25 settembre 2019

Per approfondimenti sulla pratica di meditazione andare alla voce di menù Gruppo di meditazione

Chi entra in qualsiasi libreria e inizia a curiosare qua e là incappa quasi immancabilmente nella sezione di ‘filosofia orientale’, le cui sottocategorie di solito comprendono scaffali dedicati a temi esotici come lo yoga, le arti marziali, il tantra, il kāmasūtra, il feng shui, i chakra, Osho, i sufi, eccetera.

Cosa intendiamo con la parola consapevolezza? Intendiamo la pura attenzione silenziosa e non giudicante presente nel momento presente. E contemplare il corpo e la mente vuol dire osservare con questa attenzione le sensazioni fisiche, l’avvicendarsi di attrazione e repulsione nella nostra mente, il succedersi di emozioni e stati d’animo; vuol dire osservare i pensieri e le immagini che accompagnano gli stati d’animo.

Corrado Pensa da Il Silenzio tra Due Onde