Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookie.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare su "Maggiori informazioni"

la tradizione

Nato a Mysore nel 1938, Desikachar è il quinto figlio di Krishnamacharya e di sua moglie Namagiriamma.

Benché fosse esposto fin da bambino allo yoga e alla tradizione religiosa paterna, egli ha inizialmente ricevuto un’educazione di stampo occidentale, laureandosi in ingegneria.

Nel 1961 iniziò a studiare sistematicamente lo yoga con suo padre, ricevendo i suoi insegnamenti per oltre trent’anni.

Nel 1976 ha fondato il Krishnamacharya Yoga Mandiram a Madras, con lo scopo di diffondere e preservare la pratica dello yoga di Krishnamacharya.

Nel 1983, ha suggerito la creazione e il nome Viniyoga (inteso come “applicazione”). Nel corso degli ultimi decenni Desikachar è divenuto una delle voci più autorevoli dello yoga contemporaneo, ed ha formato numerosi insegnanti che portano avanti il suo lavoro.

Cosa intendiamo con la parola consapevolezza? Intendiamo la pura attenzione silenziosa e non giudicante presente nel momento presente. E contemplare il corpo e la mente vuol dire osservare con questa attenzione le sensazioni fisiche, l’avvicendarsi di attrazione e repulsione nella nostra mente, il succedersi di emozioni e stati d’animo; vuol dire osservare i pensieri e le immagini che accompagnano gli stati d’animo.

Corrado Pensa da Il Silenzio tra Due Onde