Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookie.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare su "Maggiori informazioni"

seminari yoga

SEMINARI TRIESTE 2019-2020

Lo yoga e le sue storie

Seminario introduttivo teorico e pratico sullo yoga e la sua tradizione

Con Marco Passavanti

30 novembre - 1 dicembre 2019

sabato 16.00-19.00
domenica 09.30-12.30

 

Centro Shanti
via Carducci, 12 - 34133 Trieste

Cos’è lo yoga? Quando e dove nasce? Qual è la sua storia? «Fare yoga» oggi è diverso dal «fare yoga» ieri?

Nel corso di questo incontro tratteremo le origini e gli sviluppi dello yoga premoderno nel subcontinente indiano, per poi approfondire la storia dello yoga moderno transnazionale.

A ciò abbineremo una serie di pratiche incentrate sulle posture (āsana), sul controllo del respiro (prāṇāyāma) e sulla meditazione ( dhyāna) secondo la tradizione del Viniyoga di Krishnamacharya e Desikachar.

Sabato e domenica 75 euro (compreso iscrizione associazione Ayco)
Sabato o domenica 45 euro (compreso iscrizione associazione Ayco)

Minimo partecipanti: 15 persone

Marco Passavanti è dottore di ricerca in Civiltà, società ed economia del subcontinente indiano presso l’Università ‘La Sapienza’ di Roma. La sua principale area di ricerca comprende le tradizioni yogiche del buddhismo indo-tibetano. Parallela alla formazione accademica, ha coltivato la pratica dello yoga secondo la tradizione di T. Krishnamacharya e T.K.V. Desikachar. Da più di un decennio svolge l’attività di insegnante formatore presso l’AYCO di Roma e in diversi centri di yoga in Italia.

Necessaria la prenotazione via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cosa intendiamo con la parola consapevolezza? Intendiamo la pura attenzione silenziosa e non giudicante presente nel momento presente. E contemplare il corpo e la mente vuol dire osservare con questa attenzione le sensazioni fisiche, l’avvicendarsi di attrazione e repulsione nella nostra mente, il succedersi di emozioni e stati d’animo; vuol dire osservare i pensieri e le immagini che accompagnano gli stati d’animo.

Corrado Pensa da Il Silenzio tra Due Onde