Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookie.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare su "Maggiori informazioni"

seminari yoga

SEMINARI TRIESTE 2019-2020

Lo yoga e le sue storie

Seminario introduttivo teorico e pratico sullo yoga e la sua tradizione

Con Marco Passavanti

30 novembre - 1 dicembre 2019

sabato 16.00-19.00
domenica 09.30-12.30

 

Centro Shanti
via Carducci, 12 - 34133 Trieste

Cos’è lo yoga? Quando e dove nasce? Qual è la sua storia? «Fare yoga» oggi è diverso dal «fare yoga» ieri?

Nel corso di questo incontro tratteremo le origini e gli sviluppi dello yoga premoderno nel subcontinente indiano, per poi approfondire la storia dello yoga moderno transnazionale.

A ciò abbineremo una serie di pratiche incentrate sulle posture (āsana), sul controllo del respiro (prāṇāyāma) e sulla meditazione ( dhyāna) secondo la tradizione del Viniyoga di Krishnamacharya e Desikachar.

Sabato e domenica 75 euro (compreso iscrizione associazione Ayco)
Sabato o domenica 45 euro (compreso iscrizione associazione Ayco)

Minimo partecipanti: 15 persone

Marco Passavanti è dottore di ricerca in Civiltà, società ed economia del subcontinente indiano presso l’Università ‘La Sapienza’ di Roma. La sua principale area di ricerca comprende le tradizioni yogiche del buddhismo indo-tibetano. Parallela alla formazione accademica, ha coltivato la pratica dello yoga secondo la tradizione di T. Krishnamacharya e T.K.V. Desikachar. Da più di un decennio svolge l’attività di insegnante formatore presso l’AYCO di Roma e in diversi centri di yoga in Italia.

Necessaria la prenotazione via email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Cosa intendiamo con la parola consapevolezza? Intendiamo la pura attenzione silenziosa e non giudicante presente nel momento presente. E contemplare il corpo e la mente vuol dire osservare con questa attenzione le sensazioni fisiche, l’avvicendarsi di attrazione e repulsione nella nostra mente, il succedersi di emozioni e stati d’animo; vuol dire osservare i pensieri e le immagini che accompagnano gli stati d’animo.

Corrado Pensa da Il Silenzio tra Due Onde